Biografia

Marco Martinelli ama definirsi uno scienziato con la passione per lo show. Fin dai primi anni, nel garage del nonno, Marco gioca al piccolo chimico e, per questa sua naturale inclinazione, sceglie la facoltà di Biotecnologie Molecolari e Industriali della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, laureandosi con lode e conseguendo anche un dottorando di ricerca. Fare lo “scienziato” è un modo di completare la sua voglia di sapere e sperimentare, ma non limita il suo istinto per il canto e il desiderio di essere un artista.

Marco ha studiato pianoforte e canto. Nel suo percorso ha avuto la fortuna d’incontrare figure del calibro di Antonio Coggio (produttore di Claudio Baglioni) e Mariella Nava. Da quel lontano 2014 sono loro a guidarlo e affiancarlo nel suo percorso di definizione artistica. Con loro sperimenta proprio come in un laboratorio scientifico, usando le note al posto delle sostanze chimiche. Ha pubblicato diverse canzoni disponibili sulle piattaforme digitali scritte da grandi autori come Mariella Nava, Carlo Mazzoni (autore di Celentano), Mimmo Cavallo (autore di Mia Martini e Zucchero) e Maurizio Bernacchia. Uno dei suoi brani più apprezzati, è “Condizionale Presente” scritto a due mani da Mariella Nava e Marco che racconta quello che farebbe nel suo laboratorio con la chimica per migliorare la vita delle persone a cui vuole bene.  In quegli anni ha la fortuna di poter trascorrere un periodo di studio negli Stati Uniti presso la Cornell University di New York, frequentando, insieme ai corsi di biologia molecolare, lezioni di canto jazz e blues.

Tornato in Italia partecipa al programma “The Apprentice“ con Flavio Briatore (seconda edizione su Sky 1). Un programma molto stimolante dove si diverte a gareggiare su economy e piani di marketing e dove scopre che la creatività la fa da padrone ovunque, che sia la musica, la scienza o l’economia! Subito dopo la tesi di laurea specialistica, partecipa ai provini per una trasmissione che cerca lo showman 2.0, un artista che sapesse cantare, condurre e ballare:  ”Forte Forte Forte”, il programma in prima serata su Rai1 condotto dalla mitica Raffaella Carrà. Deciso a conquistare il caschetto biondo più amato dagli italiani, riesce a classificarsi terzo, salendo sul podio d’onore.

Terminato il programma, propone alcune sue idee di format ad un gruppo di autori di Rai Cultura che gli offrono l’opportunità di condurre l’edizione 2016/2017 del programma di divulgazione scientifica “Memex: La Scienza in gioco”, in onda su Rai Scuola e Rai 2, mentre, nel 2017/18, scrive e conduce alcune rubriche del programma “Memex: Galileo”, in onda su Rai Scuola e Rai 3, dove parla di scienza col suo stile giovane e divertente.

Nel frattempo consegue il dottorato di ricerca e avvia un’azienda spin-off della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che chiama Canapisti. Il suo percorso di studi, infatti, si è intrecciato spesso con la cannabis, oggetto anche delle sue tesi di laurea. Questa pianta e l’attento studio delle sue applicazioni terapeutiche lo conducono a scrivere il suo primo libro: “Io sono la Cannabis”, edito da Lupetti editore. Con la sua musica e la divulgazione scientifica Marco vuole lanciare un messaggio di positività, tolleranza e armonia ai ragazzi della sua generazione e non solo, affinché tutti possano conoscere in maniera semplice e coinvolgente le meraviglie dell’Universo e della nostra esistenza.

Attualmente Marco continua con i suoi progetti scientifici e musicali, conduce eventi live di divulgazione come il Focus Live di Milano ed è diventato un vero influencer scientifico su TikTok con più di 50k followers e mezzo milione di mi piace.